Storia della ciclometria

All’inizio degli anni ’80 la ciclometria, una materia di studio degli eventi aleatori che negli anni si era posta autoritariamente come alternativa alla statistica, attraversava  un periodo di stasi. Si era ai limiti di una crisi, che rischiava di far scomparire per sempre questa meravigliosa disciplina dalle pagine dei periodici specializzati. Fu allora che il grande Domenico Manna ebbe l’idea di “raccontare” a modo suo la  storia ed il metodo della ciclometria mediante una serie di articoli che successivamente sarebbero entrati a loro volta nella storia.
Vincendo le remore di Guido Manfredonia, all’epoca curatore della pagina dedicata al gioco del Lotto del settimanale “Totocorriere”, questi articoli trovarono ampio spazio e risalto sulle pagine di questa testata. In breve tempo la ciclometria riacquistò la dignità che le competeva e sulla scorta di questi articoli nacquero e crebbero molti studiosi, alcuni di questi ancora oggi validamente sulla breccia.
Vogliamo onorare la memoria di Mimmo riproducendo integralmente quella storica  serie di articoli, in base alla quale, non diciamo un’eresia, hanno potuto trovare   linfa vitale molti periodici specializzati,  nati negli anni successivi, i quali si reggevano sull’opera dei tanti che si erano avvicinati alla ciclometria leggendo proprio quegli articoli.
Antonio FIACCO e Fabio RUOTOLO

CICLOMETRIA (1)

TOTOCORRIERE ha il piacere di presentare ai suoi affezionati lettori il frutto di un lungo ed appassionato studio svolto dal prof. DOMENICO MANNA (meglio conosciuto con lo pseudonimo MANDOM), su di un nuovo metodo di previsione al Lotto che, partendo dal presupposto di considerare i 90 numeri disposti in cerchio su di una circonferenza, prende il nome di CICLO-METRIA. L’esposizione che il Manna fa della teoria ha il tono una lezione facile facile, perché l’autore dimen-tica di essere dietro la cattedra che lo vede tutti i giorni impegnato in una scuola statale, considerandosi tra amici ai quali, per non tediarli, occorre parlare semplicemente. La pubblicazione del lavoro di Mandom mostra la liberalità che anima TOTOCORRIERE, evidenziando ancora una volta che veramente la collaborazione è aperta a tutti.

 

 

 

Guido MANFREDONIA

No tags for this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*