La catena triangolare e il quarto incognito

0 Condivisioni

Catena triangolare(Fabarri, tratto da “Il Calcolo Vincitore” giugno 1964)

La ricerca dei rapporti e delle ragioni arcane che legano i numeri fra loro, e sembrano determinare la riproduzione di certi elementi o gruppi, non è mai terminata. E’ infatti sempre possibile rintracciare e individuare qualche nuovo aspetto degli infiniti fenomeni presentati dalle estrazioni. Il pubblicista informatore ve ne offre oggi una ulteriore riprova, con la catena numerica. Osservando attentamente il bollettino delle dieci estrazioni settimanali noterete che ogni tanto, tra i 50 elementi, si mettono in evidenza tre numeri, uno dei quali è la somma degli altri due. Badate bene che non si tratta della “triade” di cui ci siamo occupati qualche mese fa. Nel caso di questa “catena” i numeri devono essere disposti fra due ruote, preferibilmente contigue nel bollettino, in maniera che due di essi occupino una situazione (1° o 2° o 3° ecc.) e il terzo una situazione immediatamente vicina. E’ chiaro che questi numeri formano figurativamente un triangolo; ma se accanto all’elemento isolato disponiamo un altro numero, la figura si trasforma in un quadrato. Orbene, tale numero, ancora non presente nell’estrazione, può essere determinato e tende a prodursi proprio nella situazione, o al posto nel quale avrebbe integrato il quadrato. Vediamone subito un esempio:

In data 11 gennaio 1964 escono nelle ruote di Roma e Torino i seguenti numeri:

ROMA 39
TORINO 37 2

come si vede, la catena è generata dal fatto che il 39 è la somma di 37 e 2; abbiamo un triangolo, che si integra in quadrato se accanto al 39 poniamo il 35 (che è la differenza fra 37 e 2). Si tratta appunto del quarto incognito che, logicamente, va atteso per la ruota di ROMA in una delle posizioni occupate dalla catena (1° e 2° estratto). Alla settimana successiva usciva proprio a ROMA come II determinato. Il quadrato è così realizzato e il gioco si esaurisce. Naturalmente, avvertiamo che non sempre il quarto incognito come sarebbe ben desiderabile si produce nelle medesime posizioni occupate dalla catena. Accade talvolta che esso si presenti in una delle prime estrazioni seguenti, ma non determinato In tal caso non conviene insistere. Ed ecco un esempio di questo tipo.

11 gennaio 1964
BARI 27
CAGLIARI 6 21

(catena nella quale 27 è la somma di 6 e 21) per il quarto incognito prendiamo dunque il 15, che rappresenta la differenza fra i medesimi elementi. Esito: 15 proprio BARI nell’estrazione immediatamente consecutiva, ma non a posto. C’è ugualmente da dichiararsi soddisfatti. Va detto però che non sempre il calcolo del 4° incognito si presenta così facile e chiaro; vi sono casi nei quali la determinazione di esso può apparire dubbia o alternativa; consigliamo di trascurare questi casi e di seguire soltanto quelli più precisi ed elementari.

Aggiungiamo inoltre che, nella generalità dei casi, se il quarto non si presenta in poche estrazioni, ciò è legato al fatto che in un’altra ruota si è verificata la riproduzione dell’ambo di catena. Riportiamoci all’esempio di BARI e CAGLIARI e constatiamo che infatti che in data 14 marzo era uscito a GENOVA l’ambo di base 6-21 (tuttavia il 15 si presentò anche determinato a BARI in data 27 aprile).

Vediamo ora un altro esempio:

11 aprile 1964
GENOVA 46
MILANO 52 5

l’esito fu 57 (quarto incognito di facile individuazione) terzo estratto a GENOVA alla prima settimana di gioco. Si noti che il medesimo 57 uscì poi anche II° dopo quattro estrazioni, sempre a GENOVA. Ultimo esempio:

4 gennaio 1964
ROMA 38
TORINO 18 20

la chiusura della catena era il 2 da prevedere ai posti 2° o 3°. L’esito fu immediato, con l’uscita del 2 a TORINO al II° posto. E si potrebbe continuare; ma lasciamo al lettore il compito di ricercare nel meraviglioso tessuto numerico queste interessanti catene triangolari che, se scelte con precisione, offrono veramente occasioni meritevoli della massima attenzione per il loro sviluppo, nell’esito di ambata, determinato o ambo per tutte.

Fabarri, “Il Calcolo Vincitore” giugno 1964

 

0 Condivisioni

Un pensiero riguardo “La catena triangolare e il quarto incognito

  • 31/05/2014 in 14:10
    Permalink

    ma non si capisce mai quando spiegate ma non potreste essere più chiari.Vi capite solo voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato!
Iscriviti per ricevere gratuitamente tutti gli aggiornamenti
Odiamo lo spamming. Riceverai massimo una mail alla settimana. Abbiamo a cuore la tua privacy e non diffondiamo il tuo indirizzo. La riservatezza e' garantita al 100%
Chiudi e non mostrare piu'