Ciclometria numerica

Abbiamo dato il nome di “Ciclometria” ad una speciale interpretazione, e se si vuole ad una particolare disciplina, la quale ha per oggetto lo studio dell’evoluzione o successione numerica, considerando i numeri come punti di una circonferenza. Si tratta naturalmente di una circonferenza composta di 90 numeri disposti in ordine progressivo a cominciare dal 90, che occupa il posto superiore, e progredenti in direzione destrorsa, ossia conforme alle sfere di un orologio: 90.1.2.3.4… 15… 30… 45… 60…75…

La nostra teoria ciclometrica, che significa appunto misurazione del cerchio, parte da una concezione originale secondo la quale i numeri che vengono estratti al gioco del Lotto, se presi in esame a due a due, formano dei segmenti, ovviamente di varia dimensione; questi segmenti, trascritti sulla circonferenza, segnano altrettante corde; e queste corde tendono a comporre delle figure simmetriche, che vanno dal quadrilatero all’esagono inscritto. La nostra concezione non prende in considerazione figure con numero di lati maggiore di 6.

Le estrazioni del Lotto, se esaminate sotto questo aspetto, forniscono numerose e continue prove di tale tendenza generale, che rispecchia, a nostro avviso, una forza ordinatrice vigente in molte altre manifestazioni di eventi casuali e non casuali. La cosa può essere meglio illustrata con qualche esempio, che è atto a dimostrare il particolare movimento compositivo delle figure esagonali di cui abbiamo detto.

1° esempio – Nell’estrazione n° 5 del 1968 (3 febbraio) uscivano: a Torino l’ambo 81-52 ed a Venezia l’ambo 45-74; nell’estrazione successiva si presentava a Venezia l’ambo 7-29. Disponiamo ora questi numeri sul cerchio e calcoliamo la lunghezza e calcoliamo la lunghezza dei 6 segmenti o lati che si sono formati, tenendo presente che la misurazione di ogni lato si opera mediante la differenza circolare fra i suoi estremi.

Per differenza circolare si intende la differenza col criterio del limite 45; la quale comporta che, quando la differenza aritmetica supera 45, se ne deve calcolare il complemento a 90.

Storia%20della%20ciclometria_html_m640d1ad0

Abbiamo dunque:

lato 7-29 = 22

lato 29-45 = 16

lato 45-52 = 7

lato 52-74 = 22

lato 74-81 = 7

lato 81- 7 = 16

Si nota subito, congiungendo tra loro i successivi punti del cerchio, che si è formata una figura esagonale perfettamente simmetrica, in quanto ad ogni lato corrisponde un altro lato di misura uguale (due lati a misura 7, due lati a misura 16, due a misura 22).

2° esempio – Nell’estrazione 26/’68 (28 giugno) si presentavano i seguenti ambi, uniti da una carattere di equidistanza:

Firenze 18- 5

Venezia 12-25

Storia%20della%20ciclometria_html_m72cfb89b

Dopo 3 settimane, e precisamente all’estrazione del 20 luglio usciva a Cagliari l’ambo 63-57. Disponendo i sei punti sul cerchio si vedeva formarsi una figura esagonale avente i seguenti lati con le rispettive misure:

lato 5-12 = 7

lato 12-18 = 6

lato 18-25 = 7

lato 25-57 = 32

lato 57-63 = 6

lato 63- 5 = 32

Storia%20della%20ciclometria_html_m3eb2e860

Due lati a misura 6, due lati a misura 7, due a misura 32. Corrispondenza e simmetria perfette.

3° esempio – In data 11 maggio 1968 (estraz. n. 19), uscivano i seguenti ambi:

Torino 82-57

Palermo 68- 3

Dopo 2 settimane si presentava l’ambo 17-37 alla stessa ruota di Torino, simmetrizzando la figura esagonale, come si riscontra dalle misure dei lati:

lato 82- 3 = 11

lato 3-17 = 14

lato 17-37 = 20

lato 37-57 = 20

lato 57-68 = 11

lato 68-82 = 14

Crediamo che gli esempi sopra riportati siano sufficienti a fornire un’idea del fenomeno tendenziale di cui ci siamo occupati e che per un esperto costituisce materia di costante verificazione. Si tratta, com’è evidente, di manifestazioni di grande interesse non soltanto lottistico ma anche matematico.

Su questa base ciclometrica noi abbiamo elaborato una speciale tecnica che ci consente di calcolare previsioni di 3 ambi secchi validi per tutte le ruote, e talvolta per ruote prefissate, e destinate ad esito positivo in un tempo relativamente ristretto (in media non oltre 10 settimane). Ma giunti a questo traguardo, che ha pure una sua importanza, ci siamo proposti il problema, d’importanza molto maggiore, di trovare un metodo tecnico che permettesse di calcolare anche le estrazioni determinate in cui le previsioni dovrebbero riuscire vincenti.

Siamo ora in grado di comunicare che tale secondo traguardo è stato da noi raggiunto servendoci del medesimo criterio ciclometrico, applicato alle date di estrazione. Per esigenze di brevità ci limitiamo a dire che, mediante la speciale tecnica adottata, abbiamo lavorato sulle distanze fra le diverse estrazioni, alle quali abbiamo dato numeri progressivi da 1 a 52 (all’epoca le estrazioni si effettuavano una volta a settimana, per un totale di 52/53 all’anno. N.d.R.), riportando poi tali distanze su di un cerchio avente 52 punti e delineando parimenti delle figure geometriche esagonali composte dai lati formati dalle distanze stesse. Il nostro criterio di calcolo, analogo a quello usato per il cerchio di 90 elementi, ci ha consentito di elaborare previsioni di 3 date determinate in numero progressivo; per modo che la previsione principale, ricavata dai 90 numeri, ne risulta innestata nella previsione relativa al numero di estrazione, generando così un ambo i cui termini sono costituiti dal valore sommativo dell’ambo numerico e dal valore sommativo dell’ambo estrazionale.

Si tratta, come è comprensibile, di un procedimento piuttosto complesso, del quale non possiamo indicare i particolari. Possiamo però affermare che le prove eseguite ci hanno fornito esiti di buona rispondenza. In altre parole, siamo in grado di elaborare previsioni comprendenti pochi ambi e destinate ad esito facilmente vincente fra 3 estrazioni esattamente precalcolate col metodo ciclometrico.

Siamo sicuri che questa notizia non mancherà di richiamare l’attenzione dei lottofili e degli intenditori, avvertendo che il medesimo procedimento trova ampia possibilità di applicazione alla roulette, con risultati logicamente molto più rapidi e remunerativi.

A titolo di saggio desideriamo segnalare qualche previsione di prossimo esito, per le quali indichiamo le date di estrazione in cui sono probabilmente attese:

Estrazione 2 agosto-

Tutte le ruote ambi secchi: 81-83; 74-76; 74-83; 74-34; 60-20;

Tutte le ruote solo ambo: 66-27-60-67-74

 

Estrazioni 7 e 21 giugno-

Napoli-Roma: 10 ambata;

Tutte ambi secchi :10-17; 10-19; 10-12; 10-21

 

FABARRI, articolo pubblicato sul “Corriere dei Giochi” n° 55 del 31 maggio 1969

No tags for this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rimani aggiornato!
Iscriviti per ricevere gratuitamente tutti gli aggiornamenti
Odiamo lo spamming. Riceverai massimo una mail alla settimana. Abbiamo a cuore la tua privacy e non diffondiamo il tuo indirizzo. La riservatezza e' garantita al 100%
Chiudi e non mostrare piu'